ANCHE GALATEO ED ERASMO DICEVANO AI LORO TEMPI QUEL CHE DICE OGGI PAPA FRANCESCO

Fabio Zavattaro

Fabio Zavattaro

ANCHE GALATEO ED ERASMO DICEVANO AI LORO TEMPI QUEL

CHE DICE OGGI PAPA FRANCESCO

Ho ascoltato con grande interesse, sabato scorso, il dialogo tra Fabio Zavattaro e il nostro Antonio Errico ( complimenti agli attenti organizzatori che hanno intercettato felicemente questo tema di ecumenico coinvolgimento) sul papato di Francesco, il suo stile, l’impatto e gli effetti sull’umanità intera del linguaggio rivoluzionario che lo caratterizza, le resistenze curiali, i rischi che ne minano il corso.
Una serata vivace garantita dalla preparazione dei dialoganti, ma pure dalla voglia e dalla predisposizione del folto uditorio interessato a riassaporare, ed introiettare ciò che Jorge Bergoglio dispensa tutti i giorni.
Che non è poco, né ordinario o ripetitivo, visto come lo ama e si esalta l’ ecclesia cristiana che affolla Piazza San Pietro.
E tuttavia, lo spessore del dialogo, cui abbiamo assistito sabato, non andava oltre a quel che, come dicevo, Francesco ci offre abitualmente nella quotidiana razione dei suoi scavi puntuti e provocatori, nel suo progressivo avvicinarci a Gesù e alla purezza della Chiesa delle origini.
Mi sovviene la vicinanza, in altri tempi, al Bergoglio di questi tempi, di tante persone, religiosi e intellettuali, ma pure umili devoti e semplici cittadini, che evidenziarono, come oggi Francesco, queste discrasie tra i vertici della Cattolicità, in apparente e illusoria consonanza con i guru e i profeti della riforma, incappando inizialmente nelle scomuniche della Chiesa di allora, più tardi nei rigori della Controriforma e del Sant’Officio,e nei roghi dell’Inquisizione occhiuta e implacabile.
E siccome, stiamo a Galatone, che ama nomarsi Città del Galateo, diciamo con onore e vanto, che il nostro concittadino fu di quei pochi che richiamarono, con asprezza e senza sconti, papi degeneri quali Alessandro VI, rovina dell’Italia, e Giulio II, papa guerriero contro il quale un Erasmo da Rotterdam oppose il lamento della Pace.
Entrambi, punte avanzate dell’Umanesimo e voci educanti dell’Europa Moderna, Galateo ed Erasmo, levarono la propria indignazione contro la corruzione dei Papi di turno, con i propri scritti corrosivi, rispettivamente l’Eremita (1496) e Iulius exclusus a coelis (1521). Combattendo contro la corruzione di preti e monaci, e denunciando lo scandalo della compra delle indulgenze che avevano suscitato un Martin Lutero.
Un solo esempio basterà.
All’impertinente Eremita-Galateo che, vuole entrare in Paradiso, perché ritiene di meritarselo per non essere egli più peccatore dei santi e dei patriarchi che lo abitano, Pietro tenta fiaccamente di ricordare di aver rinunziato ai propri beni per seguire Cristo. Ma Galateo-Eremita gli osserva sprezzante: “Quali, la barca scassata, le reti rotte, il pane dei pescatori? Ma poi ti assidesti commensale a una lauta cena; in luogo del bastone e della bisaccia avesti sedie dorate e ricchissimi scrigni, colmi di denaro, mense ovunque apparecchiate e vesti gratis senza muovere un dito (…) mentre prima vivevi alla giornata, e a stento ti bastava lo scarso denaro ricavato dalla vendita di pochi pesciolini per comprare un pane d’orzo(…).Queste chiavi che tu porti erano un tempo di ferro, oggi sono d’oro; esse accendono le guerre, turbano la cristianità; esse, secondo l’opinione corrente, minacciano alla base la nostra fede, e non gli basta tutto il mondo”.
Ebbene, sono poi tanto diversi i discorsi odierni di Papa Francesco dalle parole “ereticali” e dissacranti del nostro Antonio Galateo? Valutiamo e giudichiamo.
All’inizio del suo pontificato, gliele inviai, ma non ho mai avuto riscontro. Segno che vennero intercettate, e cestinate.

Vittorio Zacchino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...